NURIT STARK violino

La violinista israeliana Nurit Stark ha studiato alla Rubin Academy di Tel-Aviv con Haim Taub, alla Juilliard School di New York con Robert Mann e Glenn Dicterow e in seguito presso Musikhochschule di Colonia con i membri dell’Alban Berg Quartet. Ha ottenuto il diploma di Master all’UdK di Berlino con Ilan Gronich.

Come solista ha suonato con orchestre come l’Orchestra Filarmonica di Israele diretta da Zubin Mehta, l’Orchestra della Radio di Monaco, l’Orchestra Sinfonica di Sao Paolo, l’Orchestra Filarmonica della Transilvania, la Südwestdeutsches Kammerorchester di Pforzheim e l’Orchestra da camera Lituana.

Ha vinto l’International Ibolyka Gyarfas Competition di Berlino ed è stata premiata all’International George Enescu Competition di Bucharest, al “Premio Trio di Trieste” e al Leopold Mozart Violin Competition di Augsburg. Ha ricevuto premi e borse di studio da fondazioni come l’Ilona Kornhauser Foundation e l’America-Israel Cultural Foundation.

Come camerista, Nurit Stark ha partecipato a numerosi festival internazionali tra cui Lockenhaus Kammermusikfest, Schleswig-Holstein Musik Festival, Rheingau Musik Festival, Mozart-Festival Augsburg, Mecklenburg-Vorpommern Festspiele, Donaueschinger Musiktage, Kammermusiktage  Mettlach, Pacific Music Festival Saporo, Galilee Chamber Music Festival, Davos Festival, Sommets Musiceaux Gstaad, Ensemble en scène Lausanne.

Si è esibita in tutta Europa, in Israele, Giappone e Stati Uniti nelle più importanti sale da concerto tra cui la Carnegie Hall di New York, la Philharmonie a Berlino, la Konzerthaus di Vienna, la Birmingham Symphony Hall, la Philharmonie a Colonia, il Mozarteum di Salisburgo, il Palais des Beaux-Arts di Bruxelles e molte altre. Da molti anni lavora in stretta collaborazione con il pianista Cedric Pescia: il loro duo è supportato dalla Forberg-Schneider Foundation. Questo duo forma assieme alla violoncellista Monika Leskovar il Trio Stark.

La sua passione per la musica contemporanea l’ha spinta a suonare in occasione di numerose prime assolute e a collaborare con compositori come Sofia Gubaidulina, Viktor Suslin e Georg Nussbaum.

Nurit Stark è stata inoltre violino di spalla ospite con la Mahler Chamber Orchestra e con l’Orchestra da camera di Losanna e prende parte a progetti avant-garde che integrano musica e teatro (Schaubühne Berlin, Kampnagel Hamburg, Kammerspiele Munich, Gessnerallee Zurich, Schauspiel Stuttgart, Théâtre de Bobigny Paris and Burgtheater Vienna).

Il suo CD di debutto, registrato assieme al pianista Cédric Pescia e pubblicato dall’etichetta Claves records, presenta musiche di Busoni ed Enescu. La sua registrazione dei Kafka Fragments di Kurtág per BIS è stata premiata con il “Preis der Deutschen Schallplattenkritik” e le sue incisioni di musica da camera di Messiaen (con Francois Benda, Ivan Monighetti, Felix Renggli e Cedric Pescia, per Genuin) e di Robert e Clara Schumann sono state lodate dalla critica internazionale. Ha recentemente registrato, sempre con Pescia, le sonate per violino di Ernest Bloch.

Nurit Stark suona un violino Pietro Guarnieri costruito a Mantova nel 1710.

 

Informativa cookies

Navigando questo sito ti dichiari favorevole all'utilizzo di questi cookies sul tuo dispositivo

Approvo

LAUTER Project

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

LAUTER 2018 - All rights reserved | C.F. 93094270381